domenica 3 giugno 2018

Prossimo incontro

Il prossimo incontro è fissato per mercoledì, 27 giugno 2018, alle ore 21:00

Il libro della serata sarà: "Le nostre anime di notte" di Kent Haruf.


 E questo è il nostro programma per i mesi successivi:

- Luglio 2018:          NESSUN INCONTRO!!! (pausa estiva)
- Agosto 2018:         "Occhio di gatto" di Margaret Atwood
- Settembre 2018:    "Stoner" di John Williams
- Ottobre 2018:        "Pastorale americana" di Philip Roth
- Novembre 2018:    "Chiamami col tuo nome" di André Aciman
- Dicembre 2018:     NESSUN INCONTRO!!! (pausa natalizia)
- Gennaio 2019:       "Patria" di Fernando Aramburu
 


I nostri incontri sono aperti a tutti gli appassionati della lettura!
Ci troviamo ogni ultimo mercoledì del mese (tranne dicembre e luglio!) nel Palazzo Comunale di Ziano P.no (ingresso laterale a sinistra, parcheggio sx del municipio)
Chi è interessato a partecipare è invitato a presentarsi il giorno indicato alle ore 21.00 (oppure ore 20.30 nei mese "invernali" da novembre a febbraio) direttamente lì.
Per info: gruppodiletturaziano@gmail.com

venerdì 1 giugno 2018

Incontro del 30.05.2018 - La controvita

Il libro del mese era "La controvita" di Philip Roth, proposto da Helga.
Il libro è suddiviso in 5 capitoli lunghi. Nel primo capitolo, il dentista Henry Zuckerman, fratello dello scrittore Nathan Zuckerman (protagonista di altri romanzi di Roth e suo alter ego) a soli 39 anni si trova a dover affrontare una malattia cardiaca e i farmaci che è costretto a prendere lo rendono impotente. Invasato dalla relazione extraconiugale con la sua assistente, Henry decide di sottoporsi a un intervento chirurgico per poter smettere i medicinali, ma purtroppo morirà in sala operatoria. Nel secondo capitolo, dopo l'intervento chirurgico, la storia prosegue in modo completamente diverso rispetto al capitolo precedente: Henry sopravvive e poi fugge in Israele in preda a una crisi mistica e di identità. In un altro capitolo ancora è Nathan il fratello malato di cuore che morirà in sala operatoria...
Realtà e finzione si mischiano in un libro metaletterario di cui alla fine non si capisce più quali personaggi/eventi sono usciti dalla fantasia di Roth e quali dalla fantasia di Nathan. Quali sono i personaggi/eventi del romanzo? E quali quelli del romanzo nel romanzo?
Questa volta non si può dire che ci sia stato un vero dibattito su questo libro perché non c'era granché da dire. Si tratta di un libro che deve essere prima di tutto capito per poterlo apprezzare. Una volta che il lettore comprende che Roth sta giocando, che sta mischiando gli stessi ingredienti inventando in ogni capitolo una storia diversa, il libro scorre via veloce per la curiosità di scoprire che cosa ci aspetta nelle pagine successive.
Se non si coglie questo aspetto, si rimane delusi, non si apprezza l'ironia e ci si ferma a un livello superficiale.

Il caso ha voluto che avessimo scelto di leggere Philip Roth a maggio e lui purtroppo è mancato proprio pochi giorni prima del nostro incontro. Senza aver ricevuto il Premio Nobel che, secondo noi, avrebbe senza dubbio meritato. Abbiamo pertanto deciso di omaggiarlo, leggendo nei prossimi mesi "Pastorale americana". A breve pubblicheremo il nostro calendario di letture aggiornato.

(Maria Teresa per il Gruppo di lettura)

martedì 1 maggio 2018

Prossimo incontro

Il prossimo incontro è fissato per mercoledì, 30 maggio 2018, alle ore 21:00

Il libro della serata sarà: "La controvita" di Philip Roth.





E questo è il nostro programma per i mesi successivi:

- Giugno 2018:        "Le nostre anime di notte" di Kent Haruf

- Luglio 2018:          NESSUN INCONTRO!!! (pausa estiva)
- Agosto 2018:         "Occhio di gatto" di Margaret Atwood
- Settembre 2018:    "Stoner" di John Williams
 


I nostri incontri sono aperti a tutti gli appassionati della lettura!
Ci troviamo ogni ultimo mercoledì del mese (tranne dicembre e luglio!) nel Palazzo Comunale di Ziano P.no (ingresso laterale a sinistra, parcheggio sx del municipio)
Chi è interessato a partecipare è invitato a presentarsi il giorno indicato alle ore 21.00 (oppure ore 20.30 nei mese "invernali" da novembre a febbraio) direttamente lì.
Per info: gruppodiletturaziano@gmail.com

lunedì 30 aprile 2018

Incontro del 26.04.2018 - Non lasciarmi

Secondo titolo di Ishiguro che leggiamo quest'anno e anche questa volta il neo Premio Nobel per la letteratura non ha mancato di fornirci spunti di discussione.
Questo libro tratta il tema della clonazione umana. I protagonisti vengono allevati presso un istituto in condizioni quasi "normali". Vengono vestiti, nutriti, istruiti, viene addirittura incoraggiato lo sviluppo delle loro doti artistiche e della creatività, ma una volta adulti dovranno "compiere il loro ciclo", ovvero iniziare a donare organi a coloro che ne faranno richiesta e potranno pagare per ottenere il trapianto.
La storia è narrata in modo molto pacato: il narratore non interviene mai con giudizi o opinioni personali che ci facciano capire quale sia il suo pensiero in merito, e la sua bravura consiste proprio in questo. Nel suo rimanere al di sopra delle parti, Ishiguro lascia al lettore la possibilità di farsi la propria idea sul tema della clonazione e di porsi tutti i dubbi etici e morali.
Gli aggettivi che abbiamo usato di più per descrivere il libro sono stati "emozionante" e "angosciante", mentre i dubbi e le domande suscitati dal pensiero che un domani potrebbe esistere una società che consente tutto questo, sono stati molteplici e la discussione è stata molto interessante.
Per la maggior parte dei presenti il libro è un capolavoro, una distopia molto più profonda di quella raccontata da Orwell in 1984. Qualcuno ha definito questo libro come "geniale".
Qualcun altro invece non è rimasto entusiasta, forse perché aveva troppe aspettative, e ha criticato lo stile troppo "asettico", che già avevamo riscontrato nel precedente romanzo.
Pur trattando tematiche diverse e pur essendo diversa l'ambientazione, abbiamo anche trovato una certa analogia tra i protagonisti di questo libro e il maggiordomo di "Quel che resta del giorno", ovvero l'accettazione della propria condizione, la mancanza di qualsiasi desiderio di allontanamento o di fuga, perché non si conosce altra realtà oltre a quella.
Sicuramente, con il gruppo o separatamente, non sarà l'ultimo libro di Ishiguro che leggeremo.

(Maria Teresa per il Gruppo di lettura)

lunedì 16 aprile 2018

Prossimo incontro

Il prossimo incontro è fissato per giovedì, 26 aprile 2018, alle ore 21:00

Il libro della serata sarà: "Non lasciarmi" di Kazuo Ishiguro.



  E questo è il nostro programma per i mesi successivi:

- Maggio 2018: "La controvita" di Philipp Roth
 


I nostri incontri sono aperti a tutti gli appassionati della lettura!
Ci troviamo ogni ultimo mercoledì del mese (tranne dicembre e luglio!) nel Palazzo Comunale di Ziano P.no (ingresso laterale a sinistra, parcheggio sx del municipio)
Chi è interessato a partecipare è invitato a presentarsi il giorno indicato alle ore 21.00 (oppure ore 20.30 nei mese "invernali" da novembre a febbraio) direttamente lì.
Per info: gruppodiletturaziano@gmail.com

venerdì 30 marzo 2018

Incontro del 28 marzo 2018 - Infedele


Il libro di marzo non era un romanzo ma un’autobiografia. E per semplificare questo resoconto copio+incollo  parte della seconda di copertina:

>> "Sono cresciuta tra la Somalia, l'Arabia Saudita, l'Etiopia e il Kenya. Sono arrivata in Europa nel 1992, a ventidue anni, e vi ho trovato una nuova casa. Ho girato un film con Theo Van Gogh che per questo è stato ucciso a sangue freddo da un estremista islamico, e da allora vivo tra guardie del corpo e automobili blindate. Poi un tribunale olandese ha ordinato che lasciassi la mia casa: il giudice ha dato ragione ai miei vicini nel ritenere pericolosa la mia presenza nel quartiere. Per questo me ne sono andata." 

Con queste parole Ayaan Hirsi Ali apre uno squarcio nel racconto drammatico della propria vita, dall'infanzia, trascorsa con la nonna matriarca, custode tirannica delle leggi del clan e dell'islam, alla tortura della mutilazione genitale, dall'esilio cui fu costretta dall'opposizione del padre alla dittatura di Siad Barre, al rifiuto di un matrimonio imposto con la forza. Fino alla fuga dall'islam, all'approdo in Olanda e infine negli Stati Uniti. <<

Il libro è piaciuto molto ai partecipanti del nostro GDL. E come era prevedibile è nata subito un’accesa discussione sugli argomenti trattati da Ayaan Hirsi Ali: la sottomissione delle donne, la violenza fisica e psicologica nei loro confronti, il ruolo che in tutto ciò ha la religione islamica, ma anche i tentativi (non sempre molto felici, anzi spesso fallimentari) da parte delle democrazie occidentali di integrare migranti musulmane/i nelle nostre società. 

A dispetto delle diversità politiche/partitiche che sono presenti anche nel nostro GDL siamo riusciti a trattare questi argomenti con grande serietà e senza scivolare in spiacevoli luoghi comuni anti- oppure pro-Islam. Anzi, qualcuno ha proposto persino di leggere insieme il Corano per capire meglio… E non escludo che sarà fatto, cercando però qualcuno più esperto di noi che possa aiutarci a capire ed interpretare meglio il sacro testo.

Prossimo libro (da discutere il giorno 24 aprile): “Non lasciarmi” del Premio Nobel per la Letteratura 2017, Kazuo Ishiguro.

(Helga, membro del Gruppo di lettura “CoLibri”)

domenica 11 marzo 2018

Prossimo incontro

Il prossimo incontro è fissato per mercoledì, 28 marzo 2018, alle ore 21:00

Il libro della serata sarà: "Infedele" di Ayaan Hirsi Ali.


  E questo è il nostro programma per i mesi successivi:

- Aprile 2018: "Non lasciarmi" di Kazuo Ishiguro
- Maggio 2018: "La controvita" di Philipp Roth
 


I nostri incontri sono aperti a tutti gli appassionati della lettura!
Ci troviamo ogni ultimo mercoledì del mese (tranne dicembre e luglio!) nel Palazzo Comunale di Ziano P.no (ingresso laterale a sinistra, parcheggio sx del municipio)

Chi è interessato a partecipare è invitato a presentarsi il giorno indicato alle ore 21.00 (oppure ore 20.30 nei mese "invernali" da novembre a febbraio) direttamente lì.
Per info: gruppodiletturaziano@gmail.com